L’impersonalità della sentenza

Nelle motivazioni di una nota recente sentenza leggiamo: “Perché dileggiare la condotta delle vittime e metterle sul banco degli imputati come reiteratamente è stato fatto in questo processo, esercitando il diritto di difesa al limite del consentito e della decenza?“ Quindi, ci siamo detti, è finita. D’altronde si sa, tutto ha una fine. Anche il … Continua a leggere L’impersonalità della sentenza

9 Settembre 2021 Workshop sulla linguistica forense

Il 9 settembre 2021 nell’ambito del LIV Congresso Internazionale della Società di Linguistica Italiana si terrà la sessione “La linguistica forense tra ricerca scientifica e pratica legale”. Sono felice di presentare con la linguista Prof.ssa Orletti il contributo “La trascrizione forense tra cattive prassi e fallacie probatorie. Analisi di una trascrizione di intercettazione ambientale”. Il … Continua a leggere 9 Settembre 2021 Workshop sulla linguistica forense

Nuovo Dizionario del processo penale da remoto. A – D

Quantunque la controriforma del processo penale a distanza sembri momentaneamente depotenziata (la cautela è doverosa), ecco una lista di parole che avremmo perso e di quelle, di nuova introduzione nel lessico forense, con le quali abbiamo già dovuto fare i conti.  Si tratta della compilazione di 18 voci, non esaustiva ma emblematica del rischio che … Continua a leggere Nuovo Dizionario del processo penale da remoto. A – D

Processo da remoto: osservazioni della Commissione di Linguistica Giudiziaria della Camera Penale di Roma

«La distruzione del linguaggio è la premessa a ogni futura distruzione» (T. De Mauro). Pubblico il documento licenziato sul tema del processo da remoto dalla Commissione sulla Linguistica Giudiziaria della Camera Penale di Roma, Commissione che sono onorato di presiedere. Il codice di procedura penale regola un rito, cioè un linguaggio inserito negli spazi. Pertanto … Continua a leggere Processo da remoto: osservazioni della Commissione di Linguistica Giudiziaria della Camera Penale di Roma

Semiotica del processo da remoto: la piazzetta di Piazzale Clodio.

Il processo da remoto, o meglio il processo liquido farà scomparire un'intera geografia.             Innanzitutto il processo liquido farà scomparire i luoghi dei Passi Perduti.             Non è una licenza poetica. In ogni Palazzo di Giustizia, da sempre, ci sono corridoi e luoghi chiamati «dei Passi Perduti». Nel Palazzo della Corte di Giustizia dell’Unione Europea … Continua a leggere Semiotica del processo da remoto: la piazzetta di Piazzale Clodio.

La distorsione “inconsapevole” del parlato in ambito giudiziario.

Ricevo e pubblico un interessante contributo dell’Avv. Riccardo Radi sulla burocratizzazione della lingua negli atti processuali. In questi giorni di inattività operativa, senza udienze, sono particolarmente solerte nello studio e nelle letture dei fascicoli processuali. In tal modo, forse, inconsciamente esorcizzo la mancanza dell’aula, che comincia a farsi sentire per chi è abituato a respirare … Continua a leggere La distorsione “inconsapevole” del parlato in ambito giudiziario.

La riforma sulle intercettazioni e il linguaggio in esilio.

Nel 2004, presso il Dipartimento di Fonologia dell'Università della Calabria è stato condotto un esperimento nel quale alcuni gruppi di persone hanno effettuato prove di ascolto su 420 parole diverse, molte delle quali coperte da rumore bianco, quindi poco o per nulla intellegibili.             Le parole coperte da rumore sono state fatte ascoltare prima "isolate", … Continua a leggere La riforma sulle intercettazioni e il linguaggio in esilio.